ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali: si contano i voti. Risultati non prima di martedì

Lettura in corso:

Mali: si contano i voti. Risultati non prima di martedì

Dimensioni di testo Aa Aa

È cominciato il conteggio dei voti in Mali per le elezioni presidenziali. Il nuovo capo di Stato dovrà dare stabilità al Paese per più di un anno sconvolto da massacri e saccheggi, dopo il golpe del marzo 2012, l’offensiva delle milizie jihadiste e dei separatisti touareg al nord, e l’intervento militare della comunità internazionale.

Non è stato confermato il tasso record di partecipazione del 49% al primo turno. Domenica si è recato alle urne un numero inferiore di elettori.

E non solo a causa delle forti piogge, che hanno reso difficili gli spostamenti. Secondo gli analisti molti maliani hanno dato per scontata la vittoria dell’ex primo ministro Ibrahim Boubacar Keita, che al primo turno ha ottenuto circa il 40% dei voti.

La maggior parte dei 23 candidati, eliminati nello scorso appuntamento elettorale, gli hanno assicurato il loro sostegno.

Il suo avversario al ballottaggio è l’ex ministro delle Finanze Soumaila Cissé.

Nonostante i timori di violenze e disordini, le operazioni di voto si sono svolte senza problemi di ordine pubblico.
I risultati sono attesi dopo martedì.

La Francia, che ha spinto per elezioni nel più breve tempo possibile, sta ritirando gradualmente i suoi 3000 uomini dal Paese, per passare il testimone alle forze di pace Onu con 12600 caschi blu.