ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: nuovo attacco di Steinbrück a Merkel

Lettura in corso:

Germania: nuovo attacco di Steinbrück a Merkel

Dimensioni di testo Aa Aa

Alzare le tasse ai ricchi per finanziare le scuole e le infrastrutture, combattere l’evasione fiscale e introdurre regole più rigide contro gli speculatori.
Su questi punti, in un comizio ad Amburgo, ha insistito il socialdemocratico tedesco Peer Steinbrück, che, in vista delle elezioni del 22 settembre, non risparmia affondi contro la sua rivale Angela Merkel.

“Questo governo – ha dichiarato Steinbrück – significa immobilismo. Restare fermi non affatica, lo ammetto, non fa sudare. A qualcuno piace. Dev’essere anche per questo che il governo (o almeno la signora Merkel, che a volte si pone al di sopra del governo come se fosse un capo di Stato) crede di potersela cavare facendoci addormentare!”

Ma un’altra critica di Steinbrück alla cancelliera rischia di ritorcerglisi contro.
Il leader socialdemocratico aveva puntato il dito contro Angela Merkel, accusandola di aver permesso agli Stati Uniti di spiare le comunicazioni dei cittadini tedeschi.
Il governo ha replicato che la collaborazione con i servizi segreti statunitensi risale al 2002, quando il Paese era guidato da una coalizione rossoverde.