ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: dati positivi a luglio, si spera in una stabilizzazione della crescita

Lettura in corso:

Cina: dati positivi a luglio, si spera in una stabilizzazione della crescita

Dimensioni di testo Aa Aa

Segnali positivi dall’industria cinese arrivano a tranquillizzare quanti temono un rallentamento nella corsa della tigre asiatica. A luglio la produzione è cresciuta del 9,7% rispetto all’anno scorso, il colpo di acceleratore più marcato da inizio anno.

Gli esperti mettano in guardia contro i dati forniti da Pechino: maggiore produzione non significa necessariamente maggiore domanda. Ma i numeri fanno comunque il paio con il balzo osservato nel commercio estero nello stesso mese.

Musica per le orecchie del governo, che sta portando avanti un’agenda di riforme tesa a far sì che siano i consumi, e non il credito, le nuove molle dell’economia.

Se la crescita del Pil scendesse sotto il 7% (il target per quest’anno è del 7,5%) potrebbe essere costretto a intervenire con nuovi stimoli. Lo spazio di manovra c‘è, considerato che, sempre il mese scorso, l’inflazione è rimasta sotto controllo.

Per ora, però, prosegue con il restringimento dei cordoni della borsa: i prestiti, vero “faro” della politica monetaria cinese perché è il governo a dire alle banch quanto prestare, hanno mostrato un calo rispetto a giugno.