ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Yemen: forte rischio di attentati


Yemen

Yemen: forte rischio di attentati

Stato di massima allerta nello Yemen. A causa di minacce immediate e specifiche, gli Stati Uniti e la Gran Bretagna hanno richiamato una parte del personale e invitato i cittadini statunitensi a lasciare il Paese.

A preoccupare maggiormente sono le nuove armi a disposizione di Al Qaeda: la rete terroristica possiederebbe un nuovo liquido esplosivo, che la tecnologia non può identificare. Quattro sospetti militanti di Al Qaeda nella penisola arabica sono stati uccisi da un drone statunitense nel nord dello Yemen.

A scatenare l’allarme sono state le intercettazioni delle comunicazioni tra Ayman Al Zawahiri, il successore di Osama Bin Laden e Nasser al-Wuhayshi, che incitavano a nuovi attentati.

A Sanaa 75 dipendenti dell’ambasciata statunitense sono stati trasferiti in una base militare tedesca.
Il capo di Stato Maggiore congiunto degli Stati Uniti, il generale Martin Dempsey ha parlato di rischio di attentati multipli di Al Qaeda contro obiettivi statunitensi dal Marocco al Bangladesh.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

1 milione di ricompensa per ritrovare gioielli rubati al Carlton di Cannes