ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mondo musulmano si prepara per l'Eid al-Fitr, la festa che segna la fine del digiuno

Lettura in corso:

Il mondo musulmano si prepara per l'Eid al-Fitr, la festa che segna la fine del digiuno

Dimensioni di testo Aa Aa

Corsa agli acquisti di alimentari, dolci e regali nei Paesi musulmani per l’Eid al-Fitr, la festa che sancisce la fine del digiuno di Ramadan. In Turchia in realtà le abitudini stanno cambiando: si tende a festeggiare sempre meno in famiglia.

“I vecchi Eid erano diversi – commenta un cittadino di Istanbul – Ci mancano. Ora è diventato di moda andare in vacanza piuttosto che stare a casa. I miei due figli sono via ora. E anche i miei fratelli. Siamo rimasti solo io e mia moglie”.

In altre zone, come a Gaza City, i festeggiamenti acquistano quest’anno un significato diverso, con la ripresa dei negoziati di pace tra israeliani e palestinesi.

“Ci auguriamo che l’Eid ci porti gioia, che vengano rilasciati tutti i prigionieri e liberate le città occupate, secondo la volontà di Dio” dice un residente di Gaza.

Preoccupazione invece si respira in Pakistan, dove diversi rapporti dell’intelligence riferiscono di possibili attacchi terroristici in varie zone del Paese.

Non si rinuncia alle passeggiate e a un’occhiata alle bancarelle, ma si ha paura, come conferma questa donna: .“Può accadere di tutto in qualsiasi momento. Può verificarsi un’esplosione e far cambiare la situazione all’improvviso”.

A condizionare gli acquisti però c‘è anche l’aumento dei prezzi. Molti commercianti quest’anno hanno lamentato una diminuzione delle vendite.