ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovo allarme a Fukushima: "situazione di emergenza" per acque contaminate

Lettura in corso:

Nuovo allarme a Fukushima: "situazione di emergenza" per acque contaminate

Dimensioni di testo Aa Aa

A Fukushima si parla di nuova “situazione d’emergenza”, che il gestore della centrale Tepco ha difficoltà ad affrontare. A dirlo è l’Autorità nipponica di sicurezza nucleare dopo i recenti casi di perdita di liquido contaminato e l’ammissione del riversamento di acque tossiche in mare.

L’acqua radioattiva infatti ha violato le barriere protettive e potrebbe salire rapidamente verso la superficie.

“La situazione è già andata oltre
ciò che Tepco può gestire – osserva Masashi Goto, ex progettista della centrale nucleare -. Se fosse stato possibile adottare misure adeguate non l’avrebbero già fatto? Tepco sta facendo di tutto, ma non esistono soluzioni perfette”.

La società che gestisce l’impianto nucleare, gravemente danneggiato dal sisma e dallo tsunami dell’11 marzo del 2011, è stata oggetto di forti critiche per la mancanza di preparazione nell’affrontare la crisi e per misure che si sono rivelate solo palliative.