ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: il presidente Rohani, impegno per la ripresa dei negoziati sul nucleare in tempi brevi

Lettura in corso:

Iran: il presidente Rohani, impegno per la ripresa dei negoziati sul nucleare in tempi brevi

Dimensioni di testo Aa Aa

Pronti a negoziare sul nucleare, ma senza minacce dalle controparti. Il messaggio del neo presidente iraniano Hassan Rohani alla comunità internazionale è di apertura e di fermezza allo stesso tempo. Nella prima conferenza stampa da presidente, Rohani si è detto determinato a riprendere le trattative, senza perdita di tempo, e ha sottolineato il diritto inalienabile dell’Iran all’arricchimento dell’uranio. Rohani, religioso moderato vincitore delle elezioni di giugno, nominerà una nuova squadra di negoziatori.

“In quanto presidente annuncio che la Repubblica Islamica è seriamente determinata a risolvere la questione preservando allo stesso tempo i diritti degli iraniani”, ha affermato Rohani. “Inoltre prendiamo in considerazione il fatto che le preoccupazioni della controparte debbano essere dissolte”.

I negoziati dei 5+1 (Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Regno Unito e Germania) sono bloccati da tempo. L’apertura di Rohani è una replica all’Unione Europea che aveva invitato Teheran a fare passi avanti.

Rohani ha anche criticato il recente voto della Camera dei rappresentanti statunitense a favore di sanzioni contro le esportazioni petrolifere iraniane e la lettera dei senatori a Obama che chiede una linea più dura contro Teheran.
“Purtroppo negli Stati Uniti c‘è un gruppo di pressione che cerca la guerra e si oppone a un dialogo costruttivo. Questo gruppo tenta di proteggere gli interessi di un altro Paese”, ha aggiunto Rohani facendo allusione a Israele, “e prende ordini da esso”.

Mosca, che chiede l’avvio dei negoziati entro metà settembre, si è detta d’accordo con il presidente iraniano: non servono ultimatum, ma trattative, ha detto il ministro degli Esteri russo Lavrov.