ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: dura sentenza nel processo Ergenekon. Ergastolo per ex capo di stato maggiore

Lettura in corso:

Turchia: dura sentenza nel processo Ergenekon. Ergastolo per ex capo di stato maggiore

Dimensioni di testo Aa Aa

La giustizia turca ha emesso il suo duro verdetto.
Sono stati una quindicina in tutto gli ergastoli inflitti dalla corte speciale nell’ambito del maxi-processo Ergenekon. Fra i nomi eccellenti quello di Ilker Basbug, ex capo di stato maggiore, al quale è stato attribuito un ruolo di primo piano nel presunto progetto di golpe ai danni del governo di Erdogan.
Ergastolo anche per l’ex capo dell’esercito Veli Kacuk e per il giornalista Tunkay Ozkan.

Fuori dal tribunale rappresentanti del partito di opposizione gridano allo scandalo: “Questo è un affronto all’esercito della Repubblica turca. Non è accettabile. Se processi un comandante delle forze armate turche con l’accusa di far parte di un’organizzazione terroristica, significa che stai processando l’intero esercito nazionale”, sostiene Akif Hamzacebi.

Dopo cinque anni dall’inizio delle indagini la Turchia ha ricevuto così il verdetto su un processo che ha spaccato in due l’opinione pubblica.

“Chiunque meriti di essere punito deve scontare la pena, sia esso un generale o un uomo qualunque”, dice un abitante di Istanbul.
“Se qualcuno cerca di rovesciare il governo con la forza dell’esercito e ci sono le prove, allora deve essere punito. Tuttavia non sono d’accordo con la detenzione preventiva, le prove dei crimini devono essere prima verificate”, sostiene un altro ragazzo.

Mentre l’opposizione parla di caccia alle streghe nei confronti di esponenti del dissenso per cercare di indebolire il campo laico, la sentenza di oggi sembra essere l’ultimo atto del duro scontro fra il primo ministro conservatore Erdogan e l’esercito.

  • Ergenekon trial protests

    Anadolu agency