ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

S’inasprisce la battaglia tra Mercedes e il governo francese

Lettura in corso:

S’inasprisce la battaglia tra Mercedes e il governo francese

Dimensioni di testo Aa Aa

La battaglia tra Mercedes e il governo francese sale di tono. Il costruttore automobilistico tedesco ha presentato un ricorso al Consiglio di Stato a Parigi contro il blocco delle immatricolazioni in Francia dei modelli Classe A, B, CLA e SL che dura da due mesi.
Il tribunale amministrativo di Versailles aveva infatti, nel luglio scorso, sospeso il blocco delle immatricolazioni in attesa di una decisione nel merito ; ma le autorità francesi hanno confermato il blocco attivando la procedura di salvaguardia per la protezione dell’ambiente.
La battaglia si gioca sull’uso, nei modelli interessati dal blocco, del gas R134a nell’impianto dell’aria condizionata. L’Unione Europea lo ha proibito nei nuovi modelli lanciati, a vantaggio dell’R1234yf, più costoso ma meno inquinante. Ma Mercedes rifiuta di utilizzare questo nuovo gas perché, secondo dei test effettuati, potrebbe provocare incendi in caso d’incidente.
Risultato, circa 4500 auto, di cui 2700 già vendute, giacciono nei saloni dei concessionari francesi e non possono essere consegnate. I modelli Classe A e Classe B rappresentano da soli il 60 per cento delle vendite Mercedes nell’esagono.
La Commissione Europea sostiene la posizione del governo francese. Il blocco delle immatricolazioni potrebbe estendersi ad altri Paesi, tra cui l’Italia.