ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primi verdetti nel maxi-processo Ergenekon: 3 ergastoli

Lettura in corso:

Primi verdetti nel maxi-processo Ergenekon: 3 ergastoli

Dimensioni di testo Aa Aa

Ergastolo per tre dei principali imputati nel maxi processo Ergenekon. Il primo verdetto della corte speciale di Silivri, vicino Istanbul, è un duro colpo per l’ex capo di stato maggiore Ilker Basbug, per il generale Veli Kacuk e per il giornalista Tunkay Ozkan, accusati, insieme agli altri 272 imputati, di aver progettato un golpe contro il governo di Erdogan.
La giustizia turca ha invece ordinato la liberazione e la caduta di tutte le accuse per altri 21 imputati.

Una sentenza, quella di oggi che la Turchia attende da anni e che ha diviso la società: l’opposizione, che si è radunata per esprimere solidarietà agli imputati, denuncia una caccia alle streghe contro esponenti del dissenso, per cercare di indebolire il campo laico.

A cinque anni dall’inizio delle indagini, la sentenza di oggi sembra essere l’ultimo atto del duro scontro tra il primo ministro conservatore e l’esercito.

Intanto, fuori dal tribunale, le tensioni aumentano come racconta il nostro inviato a Istanbul: “Il processo Ergenekon è uno dei più importanti casi del paese. Man mano che i verdetti della corte cominciano a uscire, aumentano le tensioni fra la polizia e i manifestanti che vogliono entrare nel tribunale”.

  • Ergenekon trial protests

    Anadolu agency