ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Danimarca. 70 metri sotto al Baltico per estrarre il greggio dal relitto di 10 anni fa

Lettura in corso:

Danimarca. 70 metri sotto al Baltico per estrarre il greggio dal relitto di 10 anni fa

Dimensioni di testo Aa Aa

È cominciata nelle acque del Baltico una delle più complesse operazione di bonifica in profondità: recuperare il greggio ancora nascosto nella pancia della Fu Shan Hai, cargo cinese affondato 10 anni fa nelle acque territoriali della Danimarca dopo la collisione con una nave polacca.

Una bomba ecologica ad orologeria. A 70 metri di profondità nelle acque burracosce del Mar Baltico gli specialisti lavoreranno sempre rigorosamente in coppia: 15/20 minuti per raggiungere il relitto, fino ad 1ora e 30 per tornare in superficie evitando i rischi da decompressione.

Oltre 1.000 tonnellate di greggio fuoriuscirono al momento dell’incidente. Alcune centinaia di tonnellate restano ancora nascoste negli spazi interni della nave. Se finora le immersioni per recuperare i materiali inquinanti erano state vietate per l’eccessiva pericolosità, adesso l’erosione della nave rende necessario l’intervento. Un’intervento dai costi esorbitanti: l’equivalente di oltre 3.400 euro all’ora. Durata minima dell’intervento: un mese.