ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Una guida turistica un po' atipica per la Ville Lumière

Lettura in corso:

Una guida turistica un po' atipica per la Ville Lumière

Dimensioni di testo Aa Aa

Più polizia nelle strade e una guida un po’ atipica per visitare la città, ma in questo caso forse necessaria. Con i suoi famosi monumenti, Parigi è tra le capitali più visitate al mondo, si stima da trenta milioni di turisti ogni anno, ma sempre più sono bersaglio di borseggiatori e così le autorità hanno creato un piccolo manuale per la sicurezza in sei lingue, oltre a rafforzare la presenza di agenti.

Il ministro dell’Interno Manuel Valls dice che la capitale è sicura, ma si dice consapevole del fenomeno dei borseggiatori e dell’aumento della delinquenza in Francia e altrove. Il dispositivo riguarda anche altre città francesi, Bordeaux, Cannes, Nizza, Marsiglia, con particolare attenzione ai luoghi più affollati di turisti – ha poi spiegato Valls.

“Eravamo al corrente della situazione, anche prima di arrivare – dice un turista tedesco -. Ho preferito lasciare i miei soldi nella cassaforte dell’hotel e ho preso con me il minimo indispensabile”.

Per riuscire a denunciare con immediatezza i furti, i turisti possono servirsi di appositi computer e telefoni. Parte di un piano per rassicurare i visitatori, e salvare il vitale settore del turismo, oltre alla reputazione della Ville Lumière.