ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rischio attentati per ambasciate USA, allerta ai viaggiatori

Lettura in corso:

Rischio attentati per ambasciate USA, allerta ai viaggiatori

Dimensioni di testo Aa Aa

“Minacce gravi e credibili” da Al Qaida. Per questo gli Stati Uniti allertano i viaggiatori e chiudono temporaneamente le ambasciate in una ventina di Paesi considerati a rischio.

A tutti i cittadini americani in viaggio nelle zone indicate è stato inviato un ‘travel alert’, un messaggio d’allerta, valido per tutto il mese d’agosto. Una misura che non sembra preoccupare i viaggiatori diretti ad altre destinazioni.

“Prendo comunque il mio aereo e faccio il viaggio” afferma un uomo in aeroporto. “Certo, se fossi diretto nel Medio Oriente cancellerei tutto. Medio Oriente, Nord Africa, non ci andrei”.

“Mi rende sempre un po’ nervosa” ammette un’altra viaggiatrice, “ma devi comunque andare avanti Io devo tornare in Inghilterra e questo è l’unico modo per arrivarci”.

Domenica, giorno di massimo rischio e che coincide con il compleanno di Barack Obama,resteranno chiuse 21 sedi diplomatiche in Nord Africa, Medio Oriente e Asia centromeridionale.

Nello Yemen, l’ambasciata statunitense resterà chiusa anche lunedì, così come quella britannica.

Joel Rubin, un analista statunitense spiega:
“Non è il primo caso di pericolo per le nostre ambasciate, è evidente che c‘è un rischio percepito, ma è abbastanza chiaro che l’amministrazione prende sul serio le voci, le informazioni che ha raccolto”.

Tra poche settimane ricorre l’anniversario dell’attentato all’ambasciata statunitense di Bengasi, nel quale morì l’ambasciatore insieme a tre suoi uomini.