ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bulgaria: parlamento chiuso per ferie, proteste

Lettura in corso:

Bulgaria: parlamento chiuso per ferie, proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

In Bulgaria, la decisione dei parlamentari di concedersi un mese di vacanza da ora non poteva che rinfocolare le proteste in corso da 50 giorni.

L’opposizione chiedeva che il parlamento rimanesse al lavoro in agosto per consentire una rapida approvazione di emendamenti alla legge elettorale.

I manifestanti che quotidianamente stazionano in piazza, chiedono le dimissioni del governo e accusano le istituzioni di essere troppo compiacenti nei confronti degli oligarchi.

La mobilitazione è sembrata però affievolirsi col passare delle settimane.
“La gente ora è stanca” afferma una donna, “ma in autunno ci sarà più entusiasmo, quindi si andrà avanti a settembre.”

In realtà le proteste non si sono fermate. Mercoledì scorso, piazzando ombrelloni e sdraio davanti al parlamento, i dimostranti avevano stigmatizzato le imminenti vacanze dei deputati. E questo sabato da Sofia parte una marcia di protesta verso il mare che punta a raggiungere una sede del governo a Varna in 10 giorni, attraversando varie città.