ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, scandalo Bàrcenas: Rajoy esclude dimissioni ed elezioni anticipate

Lettura in corso:

Spagna, scandalo Bàrcenas: Rajoy esclude dimissioni ed elezioni anticipate

Dimensioni di testo Aa Aa

“Non mi dimetto, e nemmeno convoco elezioni. Questo deve essere chiaro”. Mariano Rajoy interviene per la prima volta in Parlamento a proposito dei presunti fondi illeciti al Partito Popolare e ammette errori, ma rifiuta di lasciare su quello che è ormai noto come caso Bàrcenas. Il premier spagnolo ha respinto ogni accusa relativa allo scandalo, così come le richieste di dimissioni da parte dell’opposizione.

In aula, il leader dei socialisti Alfredo Pérez Rubalcaba lo ha incalzato: “Non ha agito da primo ministro di un Paese in crisi – ha detto -. Ha agito da Presidente di un partito che, a quanto ne sappiamo, è cresciuto e ha vinto le elezioni sostenuto da un sistema di finanziamento illecito per più di 20 anni”.

Lo scandalo è stato portato alla luce dalla stampa spagnola, che ha pubblicato appunti contabili dell’ex-tesoriere dei popolari sulle entrate e uscite del partito, così come una serie di messaggi di testo che dimostrano recenti contatti tra Rajoy e Luis Bàrcenas. Il premier conservatore ha dichiarato di essersi sbagliato a fidarsi di lui. Per molti una leggerezza, più che mai pesante in un simile contesto di crisi economica.