ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: i Fratelli Musulmani si preparano ad affrontare l'esercito

Lettura in corso:

Egitto: i Fratelli Musulmani si preparano ad affrontare l'esercito

Dimensioni di testo Aa Aa

Si dicono pronti a sacrificare la loro vita e aspettano da un momento all’altro un attacco da parte dell’esercito. I Fratelli Musulmani non hanno alcuna intenzione di far cessare i loro sit-in, che vanno avanti da oltre 3 settimane per protestare contro la deposizione del presidente Mohamed Morsi.

Il corrispondente di Euronews a Il Cairo, Mohammed Shaikhibrahim, è entrato in uno dei principali presidi della Fratellanza, quello nella piazza di Rabeea al-Adawya.

La percezione è che i manifestanti si stiano preparando al peggio.

Mercoledì il governo aveva annunciato l’adozione di misure necessarie allo sgombero delle piazze, definite “una minaccia alla sicurezza nazionale” e “un’intimidazione ai cittadini”.

Il Dipartimento di Stato statunitense ha chiesto alle autorità
egiziane di rispettare il diritto di riunione pacifica.

“Come vede ci siamo barricati con sacchi di sabbia, per proteggerci dalle pallottole, e dalle pietre nel caso decidessero di attaccarci con forze mercenarie. Resisteremo dietro queste barriere e ci difenderemo anche con questi bastoni”, dice uno dei dimostranti.

La presidenza egiziana ha ribadito che Mohamed Morsi non verrà liberato, perché deve rispondere di una serie di reati. Il capo di Stato deposto si trova ancora agli arresti in una località segreta.