ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Zimbabwe al voto. Mugabe: se perdo lascio

Lettura in corso:

Zimbabwe al voto. Mugabe: se perdo lascio

Dimensioni di testo Aa Aa

Chi perde se ne va, chi vince resta. È stata questa la promessa del Presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe alla vigilia delle elezioni presidenziali che oggi decideranno il futuro del Paese africano.

Trentatre anni al potere, Mugabe è il padre padrone dello Zimbabwe sin dal 1980, quando Harare ottenne l’indipendenza dall’Inghilterra.

“Se uno perde deve lasciare il posto a chi ha vinto. Se uno vince, chi ha perso deve farsi da parte. Ecco tutto. Noi faremo così, seguiremo le regole” ha detto in conferenza stampa.

Lo sfidante è il Primo Ministro Morgan Tsvangirai, avversario e protagonista di una scomoda coabitazione. Ieri ha parlato davanti alla folla dei suoi sostenitori.

“La nostra libertà non sarai mai completa fintanto che non spezzeremo le catene del rancore. Quando tutto sarà finito voglio che il Presidente Mugabe si goda la sua pensione in pace, nel conforto della sua casa”.

Oggi 6,4 milioni di persone sono chiamate alle urne non soltanto per scegliere il nome del prossimo Capo dello Stato ma anche per votare alle comunali e alle legislative. Le premesse per una giornata movimentata e per una lotta serrata in vista di un risultato certo ci sono tutte. Il Movimento per il Cambiamento Democratico del Premier Tsvangirai ha già denunciato brogli ed irregolarità nella composizione delle liste elettorali.