ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurozona, calano i senza-lavoro. Ma crescono gli under-25 disoccupati

Lettura in corso:

Eurozona, calano i senza-lavoro. Ma crescono gli under-25 disoccupati

Dimensioni di testo Aa Aa

Uffici di collocamento leggermente meno affollati a giugno. Per la prima volta in oltre due anni il numero di disoccupati nell’area della moneta unica è calato: 24 mila persone in meno, secondo Eurostat, rispetto al mese di maggio.

Un trend positivo che si riscontra anche in Italia, dove l’Istat ha certificato un calo nei senza-lavoro di 31 mila unità. Il tasso di disoccupazione nel Bel Paese retrocede così al 12,1%, allineandosi a quello della zona euro il quale, al contrario, è rimasto invariato.

Il miglioramento di giugno, in effetti, è una goccia nel mare se si tiene conto che i disoccupati di Eurolandia sono ancora più di 19 milioni e 200 mila.

Numeri “orrendamente alti”, commentano dalla Commissione europea, i cui riflettori sono puntati, in particolare, sulla disoccupazione ancora in aumento tra i giovani sotto i 25 anni: in Italia siamo ormai al 39,1%, due ragazzi su tre.

A Bruxelles, insomma, non si vuole cedere ai facili entusiasmi sulla fine della recessione. Nonostante le buone notizie in arrivo sul versante della fiducia dei consumatori e dell’inflazione (rimasta stabile a luglio all’1,6%) i dati sulle vendite al dettaglio rimangono deboli.

In Germania, economia più grande del blocco, hanno segnato una vera e propria battuta di arresto a giugno, mentre in Spagna sono ormai scese per il trentaseiesimo mese di fila.