ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I rischi della geotermia

Lettura in corso:

I rischi della geotermia

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ambiziosi piani energetici svizzeri scontano una battuta d’arresto in seguito al recente terremoto di magnitudo 3.6 che ha invesito il nord del paese. Sono state fermate le trivellazioni a San Gallo. I sismologi svizzeri hanno registarato 400 scosse che sono state messe in relazione con un fallito test di trivellazione. Lo sfruttamento della geotermia comporta certi rischi come spiega il direttore dell’Istituto Geofisico di Zurigo

Stefan Wiemer:
“ Vediamo che molti eventi sismici siano minimi. Il grande problema è valutare in quale ambiente potrebbe verificarsi un evento maggiore e piu’ grave. E non lo si puo’ escludere”

Le crepe negli edifici e nel suolo della cittadina tedesca di Staufen dipenderebbero da perforazioni geotermiche del territorio circostante. Queste sarebbero le conseguenze che gli esperti desiderosi di sfruttare efficacemente la geotermia non si augurano affatto.

Il trucco starebbe nel trivellare molto in profondità per pompare acqua che raggiunge i 140 gradi centigradi e puo’ servire per il riscaldamento o per generare elettricità. La Svizzera ripone molte speranze nell’energia geotermica.

Dopo diversi fallimenti San Gallo è destinata a diventare la prima centrale geotermica del paese.

La centrale geotermica Unterhaching di Monaco di Baviera è molto efficiente. L’ex sindaco e padre di questo progetto spiega quali sono i segreti per produrre energia cosi’ ma senza rischi.

Erwin Knapek, ex sindaco di Unterhaching
“ Certo dobbiamo vivere col rischio terremoto, molte scosse passano senza essere notate e quelle piu’ gravi fra i 3.4 e i 3.6 gradi di magnitudo non hanno causato aluncun serio danno. Questo è il livello di rischio accettabile”

Stando agli esperti il potenziale dell’energia geotermica è molto elevato in Svizzera. Il parlamento federale ha votato nel settembre 2011 una legge che chiude col nucleare sull’orizzonte del 2034 e apre il ventaglio delle alternative. L’energia geotermica è in buona posizione ma i recenti terremoti hanno suscitato preoccupazioni.