ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: disastro ferroviario, la commozione degli abitanti

Lettura in corso:

Spagna: disastro ferroviario, la commozione degli abitanti

Dimensioni di testo Aa Aa

A Santiago de Compostela, è ripreso il traffico ferroviario sul luogo dell’incidente. È passato il primo treno ad alta velocità, ma molto lentamente, a causa dei lavori di ripristino ancora in corso. Un binario per i treni superveloci rimane parzialmente chiuso: le due locomotive danneggiate sono ancora sul luogo dell’impatto.

“Il ritorno dei primi treni su quella che ora è la maledetta curva di A Grandeira – spiega l’inviato di euronews Javier Villagarcia – non è sinonimo di ritorno alla normalità nella zona di Angrois. La commozione degli abitanti per un incidente che non dimenticheranno mai continua.”

Una delle ruote dei vagoni ha fatto un salto di cinque metri ed è caduta in cima a una collinetta, vicinissimo all’unico bar di Angrois.

La figlia di un abitante della zona era sul treno. È in ospedale, ferita leggermente.

“Stavo venendo al bar per un bicchiere di vino” racconta suo padre. “Mi sono accorto del vagone sul campo. Mia figlia è stata la prima cosa che ho visto. Era fuori. Quelli vicino a lei erano eroi, veri eroi. Non so davvero come mi sento. Nervoso, penso. Non riesco a chiudere occhio.”

Un altro dei residenti è stato tra i primi ad accorrere. Si sente ancora in colpa. Pensa che avrebbe potuto fare molto di più, se la polizia glielo avesse permesso.

“Mi sono buttato a terra per passare sotto la nuvola di fumo – ricorda piangendo – e ho visto un corpo. Due metri più in là ce n’era un altro. Molti morti. E poi l’arroganza della polizia che è arrivata e ci ha preso a calci dopo tutto il lavoro che facevamo per portare la gente dal terrapieno fin lassù. Maledizione.”