ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, nuovo scatto dell'economia nel secondo trimestre

Lettura in corso:

Gran Bretagna, nuovo scatto dell'economia nel secondo trimestre

Dimensioni di testo Aa Aa

L’economia britannica accelera nel secondo trimestre e si avvia verso quella che il neogovernatore di Bank of England Mark Carney ha chiamato “velocità di fuga” (dalla crisi).

Il Prodotto interno lordo ha registrato una crescita dello 0,6% rispetto al periodo gennaio-marzo e dell’1,4% anno su anno. Una rinnovata fiducia da parte di consumatori e imprese hanno spinto in particolare i servizi, che rappresentano oltre tre quarti del Pil.

Gli analisti, però, lanciano l’allarme sul mancato adeguamento delle buste paga all’inflazione: “Il valore degli stipendi è in calo. Per cui, in termini reali, la gente sta ancora perdendo soldi”, spiega Tom Vosa, analista di National Australia Bank.

“Questo – continua – peserà sulla crescita dei consumi e siamo preoccupati sul fatto che lo 0,6 sia più un riflesso dei rimborsi delle banche che vengono spesi. La Gran Bretagna potrebbe essere circa un anno avanti rispetto all’eurozona, la quale, oggi, è in una fase in cui sembra raschiare il fondo del barile”.

Londra, insomma, deve ringraziare le banche per questo scatto. Gli istituti di credito sono stati condannati infatti a rimborsare migliaia di cittadini britannici a cui, negli anni scorsi, erano stati venduti in maniera fraudolenta dei prodotti assicurativi sui propri mutui.