ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Operazione "ultima possibilità", in Germania si riapre caccia ai nazisti

Lettura in corso:

Operazione "ultima possibilità", in Germania si riapre caccia ai nazisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è mai troppo tardi per riaprire la caccia ai criminali nazisti. Uno slogan che riassume l’iniziativa promossa dal Centro Simon-Wiesenthal di Berlino, l’organizzazione che ha stilato la lista degli ex gerarchi più ricercati. Offre ricompense fino a 25mila euro a chiunque dia informazioni per la cattura di ex nazisti.

L’operazione ultima possibilità riparte dopo la condanna del boia di Sobibor.

“Quella sentenza ha aperto un precedente importante perché da oggi basta la presenza in un campo di concentramento per arrivare a una condanna – spiega Fraim Zuroff, direttore del Centro Simon-Wiesenthal in Israele – John Demjanjuk era nel campo di sterminio di Sobibor. Qualsiasi persona che ha servito i reparti speciali può essere portata davanti alla giustizia in Germania. E se si prova che hanno prestato servizio in un campo, sono automaticamente condannati almeno per omicidio”.

Condannato a 5 anni di carcere – mai scontati – nel 2011, Demjanjuk è morto nel marzo del 2012 da uomo libero. In Germania, i crimini nazisti non possono cadere in prescrizione. Circa 6mila persone hanno lavorato nei campi di concentramento e si presume che il 2% di queste sia ancora in vita.