ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, tegola per Hollande: disoccupati ancora in aumento

Lettura in corso:

Francia, tegola per Hollande: disoccupati ancora in aumento

Dimensioni di testo Aa Aa

Nuova doccia fredda per il governo francese. A spegnere gli entusiasmi di François Hollande, che il 14 luglio scorso, giorno della presa della Bastiglia, aveva messo al bando il pessimismo, ci pensano i dati di giugno sulla disoccupazione in arrivo dal ministero per il lavoro.

Gli appartenenti alla cosiddetta “Categoria A”, per distinguerli da coloro che hanno almeno un’attività part-time, sono saliti dello 0,5% rispetto a maggio. Totale: 3 milioni e 279 mila, un nuovo (l’ennesimo) record negativo.

Il governo socialista, che in campagna elettorale aveva fatto della lotta alla disoccupazione un punto d’onore, si ritrova così un numero a doppia cifra che non piace alle agenzie di rating.

E la situazione, nonostante segnali di ripresa siano arrivati dal settore privato in termini di fiducia delle imprese, potrebbe ancora peggiorare: l’INSEE, l’Istituto nazionale di statistica e studi economici, prevede che il tasso di disoccupazione sulla popolazione attiva a fine 2013 salirà, tenendo conto anche dei territori d’oltremare, all’11,1%.