ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Belgio si prepara ad accogliere il nuovo Re

Lettura in corso:

Il Belgio si prepara ad accogliere il nuovo Re

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Belgio si appresta ad accogliere il nuovo Re. Il passaggio di consegne tra Alberto II e il primogenito Filippo avviene nella domenica in cui si celebra anche la festa nazionale, con le elezioni in programma il prossimo anno in un difficile contesto politico.

Con ogni genere di souvenir creati per l’occasione, anche i negozi contribuiscono all’evento a Bruxelles, dove sono arrivate tante persone dal resto del Paese. “Noi vogliamo davvero bene al nostro re Alberto – dice una donna – ma, come tutti, considerata l’età, la stanchezza…” “Dovrebbe riposarsi un po’ – afferma un’amica -”.

La regina Paola non è riuscita a trattenere le lacrime a Liegi, in occasione dell’ultima uscita pubblica del marito. Un Re stanco, affaticato, a causa non solo dell’età, 79 anni, e qualche problema di salute, ma anche degli ultimi anni di crisi politica, segnati da innumerevoli tentativi di formare un governo.

Alberto II ha conquistato i sudditi per essere riuscito a tenere unito il Paese. Lascia ora lo scranno al figlio Filippo, 53 anni, che presterà giuramento dopo la firma di abdicazione del padre. Ma per il settimo re del Belgio si preannuncia un cammino tortuoso, sul quale i separatisti fiamminghi – rafforzati dalle ultime elezioni – faranno sentire la loro presenza.