ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Bulgaria è nata la prima biblioteca balneare

Lettura in corso:

In Bulgaria è nata la prima biblioteca balneare

Dimensioni di testo Aa Aa

In vacanza al mare non può mai mancare un buon libro. Ma che fare se ci si è dimenticati di metterlo in valigia?
Ci hanno pensato in Bulgaria, sulla spiaggia di Albena, nel Mar Nero, dove è nata la prima biblioteca balneare.

140 scaffali stracolmi di libri, una vera e propria biblioteca all’aria aperta costruita con materiali che resistono a tutte le condizioni atmosferiche.

“Abbiamo utilizzato un materiale che fosse resistente al sole a all’acqua, racconta Herman Kompernas, l’uomo dietro al progetto. Abbiamo anche trovato facilmente un modo per rendere più stabili gli scaffali di modo che siano in grado di resistere anche ai forti venti”.

La biblioteca raccoglie più di 2500 volumi in dieci lingue e la cosa fondamentale e che gli ospiti dello stabilimento balneare possono prenderli in prestito gratuitamente. Si trova di tutto: grandi classici, thriller, gialli, letture romantiche e memorie.

“C‘è una vasta scelta di generi e di autori. Ma la libreria si ingrandisce ogni giorno di più perchè i nostri ospiti, quando tornano a casa, ci lasciano i loro libri e noi li mettiamo a disposizione di altri lettori”, dice la manager.

I turisti sono entusiasti: “E’ un’idea bellissima. Mi piace davvero molto, dovrebbe essere imitata anche in altre spiagge”.

Per prendere in prestito i libri non serve neanche una tessera, e se gli ospiti del resort quando vanno via non hanno ancora finito di leggere il libro, possono tenerlo e lasciare in cambio uno dei loro. Un modo, questo, per ampliare la varietà dei generi e per mantenere viva la tradizione della lettura “cartacea” nell’era dei libri digitali.