ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, Mansour avverte: non ci faremo intimorire dalle proteste

Lettura in corso:

Egitto, Mansour avverte: non ci faremo intimorire dalle proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Adly Mansour promette riconciliazione ma anche fermezza.

Il presidente egiziano ad interim, per il suo primo discorso alla nazione, ha scelto un momento non casuale: la vigilia di un venerdì di forti tensioni che vedrà scendere in piazza sostenitori e oppositori del deposto presidente Mohamed Morsi.

Ai primi, che hanno cominciato a radunarsi già nella notte intorno alla moschea di Rabaa el-Adawiya, Mansour ha lanciato un avvertimento chiaro: “Non ci faremo intimorire o allarmare e non avremo mano leggera con coloro che uccidono degli innocenti”.

“Combatteremo la battaglia per la sicurezza fino alla fine – ha aggiunto – proteggeremo la rivoluzione, ricostruiremo la nazione e andremo avanti senza esitazione”.

Nonostante il muro contro muro (i manifestanti sostengono di non riconoscere l’autorità di Mansour) tra i due schieramenti cominciano ad aprirsi i primi, flebili spiragli per un dialogo.

I Fratelli Musulmani hanno infatti confermato la proposta fatta ad un rappresentante dell’Unione Europea per l’apertura di un canale di comunicazione sotto l’egida di Bruxelles.