ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Forse bruciati preziosissimi dipinti rubati in museo di Rotterdam

Lettura in corso:

Forse bruciati preziosissimi dipinti rubati in museo di Rotterdam

Dimensioni di testo Aa Aa

Cuore di mamma. Il figlio ruba sette dipinti di incalcolabile valore in un museo di Rotterdam, viene arrestato, e la madre, nel panico, li brucia in un forno convinta di distruggere le prove. Sembra l’assurdo epilogo del furto da 200 milioni di euro compiuto nell’ottobre 2012. Tre persone sono fermate a Bucarest, in Romania e la madre di uno di loro avrebbe bruciato i quadri.

L’ultima parola spetta ora agli esperti del museo di storia naturale romeno. “Quei resti, con quelle pigmentazioni erano molto particolari e non avevano motivo di essere in quel luogo dove li abbiamo trovati, potrebbero essere davvero di dipinti”, dice il direttore dell’istituto.

Distruggere opere di quel valore può sembrare un gesto assurdo più che disperato e gli investigatori vogliono essere sicuri che non si tratti di una storia montata ad arte. Molti in Romania però ne sono certi: al cuore di una mamma il denaro non interessa.