ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Missili cubani su un cargo nordcoreano fermato a Panama

Lettura in corso:

Missili cubani su un cargo nordcoreano fermato a Panama

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nave nordcoreana proveniente da Cuba fermata a Panama con un carico nascosto di armi. Una vicenda che ha ancora molti aspetti da chiarire ma che L’Avana si è precipitata a sminuire. Certo, è stata la reazione immediata del Ministero degli Esteri cubano: a bordo c’erano armi. Ma armi obsolete da riparare e rispedire a Cuba.

“Nella nave in questione c’erano anche 240 tonnellate di armi di difesa obsolete, prodotte a metà del secolo scorso e che dovevano essere riparate e rispedite nel nostro Paese” è stata la dichiarazione del Ministero letta in tv.

Il cargo trasportava ufficialmente zucchero di canna. Le autorità di Panama hanno abbordato l’imbarcazione con il sospetto che trasportasse droga. Invece la sorpresa, descritta dal Presidente di Panama Ricardo Martinelli, di trovare componenti missilistici.

“Hanno opposto notevole resistenza sia i 35 membri dell’equipaggio che il capitano il quale dapprima sembrava vittima di un attacco cardiaco e poi ha tentato il suicidio. Dopo aver trasportato la nave verso il porto di Manzanillo, svuotando una delle 5 stive, ci siamo resi conto di quel che conteneva, ma crediamo ci sia altro materiale” ha spiegato.

La nave ‘Chong Chon Gang’ è stata fermata dalle autorità locali venerdì,
all’ingresso sull’Oceano Atlantico del canale di Panama. Le verifiche sulle armi sequestrate dovrebbe durare una settimana. L’episodio rappresenterebbe la prima violazione delle sanzioni Onu sull’embargo di armi applicato al regime di Pyongyang.