ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sciopero generale in Grecia contro piano mobilità nel pubblico impiego

Lettura in corso:

Sciopero generale in Grecia contro piano mobilità nel pubblico impiego

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia smantella il settore pubblico in cambio degli aiuti internazionali. Il governo di Atene accetta i diktat della troika e i greci scendono in piazza per uno sciopero generale di 24 ore.

Il parlamento ellenico si appresta ad approvare la riforma del pubblico impiego, un piano di tagli e riorganizzazione che toccherà una gran parte dei 700mila funzionari statali del Paese.

Un passaggio obbligato per ottenere al più presto 6,8 miliardi di euro.

“Non arretreremo, la nostra lotta non si fermerà mai, perché la giustizia è dalla nostra parte – spiega una dipendente statale durante il corteo di proteste – Non possiamo continuare a vivere con soli 400 euro al mese. Non vogliamo sopravvivere, vogliamo vivere con dignità, come meritiamo, ecco perché continueremo fino alla fine”.

Una volta approvata la legge, andranno in mobilità per 4.200 dipendenti. I primi ad essere interessati saranno gli impiegati del ministero dell’Educazione e tutti i 3.500 poliziotti municipali.

“Nonostante lo sciopero generale e le obiezioni mosse dagli stessi parlamentari della coalizione di governo, il disegno di legge dovrebbe essere approvato mercoledì notte – conclude la giornalista di euronews, Nikoletta Kritikou – Una scadenza che comunque, non metterà fine alle proteste”.