ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidente birmano a Londra promette liberazione prigionieri politici

Lettura in corso:

Presidente birmano a Londra promette liberazione prigionieri politici

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutti i prigionieri politici liberi entro fine anno. Boutade o verità: se quelle del Presidente birmano Thein Sein sono parole al vento si vedrà presto.

Di concreto intanto ci sono le polemiche e le proteste che la visita del Capo di Stato ha scatenato nel Regno Unito. A manifestare difronte al Parlamento britannico mentre David Cameron accoglieva il Presidente del Myanmar sono stati in particolare i rappresentanti della minoranza musulmana Rohingya in Birmania, costretti a fuggire il Paese dopo gli attacchi da parte della maggioranza buddista nella regione al confine con il Bangladesh.

“Benché conosca il livello di violazione dei diritti umani in Myanmar, a dispetto delle violenze contro i birmani Rohingya e del fatto che la Birmania potrebbe essere il prossimo Rwanda, il Premier Cameron accoglie il Presidente Thein Sein nel Regno Unito con tanto di tappeto rosso” dice Ahmed Jarmal, rappresentante dell’organizzazione Birmana dei Rohingya.

L’11 giugno scorso il governo birmano ha dichiarato lo Stato d’emergenza in seguito agli scontri tra le due etnie che hanno causato la morte di una trentina di persone.