ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mali: confermata la morte di un ostaggio francese ucciso a marzo

Lettura in corso:

Mali: confermata la morte di un ostaggio francese ucciso a marzo

Dimensioni di testo Aa Aa

Confermata ufficialmente la morte di un cittadino francese preso in ostaggio nel novembre del 2011 in Mali. Philippe Verdon, geologo, era stato ucciso lo scorso marzo da membri di Al Qaeda nel Maghreb islamico.

Il cadavere ritrovato dieci giorni fa è stato identificato dagli esami dei campioni di dna inviati in Francia. Verdon e il collega Serge Lazarevic erano stati sequestrati a Hombori.

Lazarevic è ancora nelle mani dei miliziani, che dicono di aver giustiziato Verdon per rappresaglia all’intervento militare francese deciso all’inizio dell’anno contro la guerriglia islamica. Il Paese tenta un difficile percorso verso la stabilità con lo svolgimento di elezioni presidenziali il 28 luglio.