ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: ricordate le vittime polacche di 70 anni fa, Komorovski per riconciliazione

Lettura in corso:

Ucraina: ricordate le vittime polacche di 70 anni fa, Komorovski per riconciliazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Un messaggio di riconciliazione, settant’anni dopo il massacro di circa centomila polacchi da parte dei nazionalisti ucraini. Lo ha espresso il presidente polacco Bronislaw Komorowski,
durante la cerimonia di commemorazione a Lutsk, nel nord-ovest dell’Ucraina, cui partecipava anche il vicepremier ucraino Kostyantyn Gryshchenko.

Che le ferite si rimarginino presto, si è augurato Komorovski. “Credo che in nessuna circostanza la violenza e la pulizia etnica possano essere un modo per risolvere i conflitti tra Paesi vicini, non sono giustificate da nessun motivo, politico, religioso o sociale”, ha affermato il presidente polacco.

“Dovremmo insegnare alle prossime generazioni a rispettare la memoria delle vittime e a non dimenticare i nostri antenati”, sostiene un’ucraina. “Vogliamo che i nostri Paesi vivano una normale relazione pacifica, da amici. Poiché siamo popoli fratelli, ma la storia ci aveva diviso”, dice un polacco.

Durante la visita un uomo ha lanciato un uovo al presidente polacco.Alla vigilia della commemorazione i nazionalisti ucraini avevano criticato Komorovski, invitandolo a starsene a Varsavia.