ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina, nuovo assalto alla polizia


Ucraina

Ucraina, nuovo assalto alla polizia

Una folla di cittadini inferociti ha nuovamente attaccato un commissariato di polizia in Ucraina. E stavolta accade nella capitale, Kiev.

A scatenare la rabbia è stata la notizia di un attacco da parte di un agente contro una attivista politica. La donna si trovava in un mercato locale per indagare su un presunto racket in mano a gruppi criminali e a poliziotti corrotti.

“Ho sentito un colpo, e ho reagito subito. Ho visto chi è stato e ho chiamato la polizia. La gente attorno a me non aveva capito cosa era successo e perché. Intanto cresceva la tensione, lo hanno preso mentre cercava di scappare”.

“Lo ha colpito da dietro. Secondo me la polizia non dovrebbe essere accusata di niente. Sono loro che ci proteggono dopotutto”.

Non è l’unico episodio del genere che accade in Ucraina. Due settimane fa un gruppo di persone diedero l’assalto al commissariato di una città nel sud del paese, dopo che si era sparsa la voce di una violenza di gruppo compiuta da membri della polizia.

Nel paese la fiducia nei confronti delle forze dell’ordine è piuttosto bassa. Secondo associazioni per i diritti umani, nel solo 2012, un milione di cittadini ucraini avrebbe subito abusi da parte delle forze dell’ordine.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Mosca, camion contro autobus, almeno 18 morti