ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hollande: "In Mali abbiamo vinto contro il terrorismo"

Lettura in corso:

Hollande: "In Mali abbiamo vinto contro il terrorismo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati i soldati del Mali ad aprire la parata militare del 14 luglio lungo gli Champs Elysées.

Nel giorno della festa nazionale francese, che celebra la presa della Bastiglia nel 1789, il presidente François Hollande ha voluto così omaggiare le milizie locali impegnate accanto a quelle francesi nella missione contro i ribelli jihadisti in Mali.

Sei mesi dopo l’inizio dell’operazione, la Francia ha ancora 3200 militari impiegati nel Paese.

“Sì, abbiamo vinto e in Africa sono stato ringraziato non per ciò che avevo fatto, ma per ciò che avevo deciso. Ad agire sono stati i soldati francesi”, ha detto Hollande in un’intervista trasmessa dalla tv pubblica, “Abbiamo vinto il terrorismo in Mali perché siamo stati chiamati da un Paese amico, eravamo sostenuti dall’Europa e abbiamo operato nel quadro della legalità internazionale”.

In tribuna d’onore accanto a Hollande erano presenti il presidente ad interim del Mali, Dioncounda Traoré, i ministri della Difesa di 13 Paesi africani, il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon e Ivo Josipović, presidente della Croazia, appena entrata nell’Unione Europea.