ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belfast: seconda notte di violenze tra protestanti orangisti e polizia

Lettura in corso:

Belfast: seconda notte di violenze tra protestanti orangisti e polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

È stata un’altra notte di scontri a Belfast tra manifestanti orangisti e polizia, gli uni hanno attaccato con molotov e pietre e gli altri hanno risposto con idranti e proiettili di gomma.

Ogni hanno le violenze si scatenano in occasione dei cortei dei protestanti della Gran Loggia orangista, che il 12 luglio ricordano la vitttoria del 1690 del re protestante Guglielmo III d’Orange sul rivale cattolico Giacomo II.

L’Accordo del Venerdì Santo del 1998, firmato dai governi inglese e irlandese dopo 30 anni di scontri che hanno fatto migliaia di morti, non ha definitivamente sopito i nazionalismi e le divisioni interreligiose in Irlanda del Nord.

Dopo il ferimento di venerdì notte di una trentina di poliziotti, altri 400 agenti erano stati inviati a Belfast. Il posto di blocco istituito dalle forze dell’ordine, per evitare che i protestanti attraversassero un’area cattolica nel nord della città, hanno causato gli scontri di sabato notte.