ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Snowden chiede asilo alla Russia, l'ira di Washington

Lettura in corso:

Snowden chiede asilo alla Russia, l'ira di Washington

Dimensioni di testo Aa Aa

Venti di crisi diplomatica tra Mosca e Washington sul caso Snowden. La talpa del Datagate ha incontrato gli attivisti di Human Right Watch
all’aeroporto di Mosca per annunciare l’intenzione di chiedere asilo “temporaneo” alla Russia.

L’ex informatico della Cia ha definito “illegale” la caccia all’uomo degli Stati Uniti contro di lui.

“Io non cerco di arricchirmi. Non cerco di vendere i segreti degli Stati Uniti. Non collaboro con alcun governo straniero per garantirmi la sicurezza – ha detto Snowden durante l’incontro a porte chiuse – Chiedo l’aiuto di Human Rights Watch per ottenere dalle nazioni coinvolte la garanzia di un trasferimento sicuro verso l’America Latina. Inoltre ho chiesto asilo alla Russia fino a quando questi Paesi non rispetteranno la legge e mi lasceranno partire”.

La mossa di Snowden non è piaciuta alla Casa Bianca che ha accusato la Russia di aver fatto da megafono al giovane hacker incriminato in Usa per spionaggio.

Nel frattempo, da Montevideo, l’organizzazione dei Paesi sudamericani ha avvertito Washington che l’asilo politico è un diritto fondamentale.