ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: riforma legge su immigrazione, deputati repubblicani divisi

Lettura in corso:

USA: riforma legge su immigrazione, deputati repubblicani divisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Prendere tempo, dando segnali d’apertura ma senza scontentare l’elettorato conservatore. È questa la linea che i deputati repubblicani statunitensi hanno concordato al termine di in un incontro a porte chiuse, per discutere la riforma dell’immigrazione approdata alla Camera, dove sono la maggioranza.

Il 27 giugno scorso il Senato aveva approvato la legge voluta da Barack Obama, che prevede una sanatoria per 11 milioni di immigrati che vivono nel Paese clandestinamente.

I repubblicani sono divisi. Tra i falchi è il deputato Mo Brooks, che afferma: “Non sono d’accordo perché questo sarebbe un premio a chi ha violato la legge americana”.

Tra le colombe è Ileana Ros-Lehtinen, che dichiara: “Come è necessario il rafforzamento del controllo dei confini, è necessario tenere conto di 11 milioni di persone che vogliono essere regolarizzate e diventare una risorsa per questo Paese”.

I dirigenti nazionali del partito, pur ponendo precise condizioni, sono favorevoli all’approvazione della legge, per tentare di conquistare l’elettorato latino-americano che in molti Stati è risultato decisivo per la vittoria dei democratici alle presidenziali. Obama ha incassato anche il sostegno dell’ex presidente George Bush junior, che ha parlato di riforma necessaria.