ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spot tv di invito alla preghiera provoca polemiche in GB

Lettura in corso:

Spot tv di invito alla preghiera provoca polemiche in GB

Dimensioni di testo Aa Aa

Channel 4, noto canale televisivo a partecipazione pubblica, ha deciso di trasmettere un appello alla preghiera durante il Ramadan, il mese sacro dei musulmani.

La direzione del canale si difende dall’accusa di aver tradito il proprio mandato di imparzialità. “Ci sono tre milioni di musulmani in Gran Bretagna”, dice un dirigente. “Questo è un modo per attirare l’attenzione su come questi cittadini stiano vivendo questo mese”.

Dopo le tensioni religiose e l’efferato omicidio di un soldato a Londra ad opera di due uomini che si sono definiti musulmani combattenti, i partiti di estrema destra hanno criticato la decisione.

La gente comune ha reazioni differenti. C‘è chi teme che l’Islam stia prendendo troppo spazio in Gran Bretagna: “Persino fra i musulmani ce ne sarebbero molti che credono che non sia il momento giusto per iniziative del genere”.

Dice un altro: “Io provengo dal Bangladesh. Da noi molti canali non mostrano il ramadan. Io credo che questa di Channel 4 sia davvero un’ottima idea. Qualcosa che darà fiducia ai musulmani di questo paese”.

Questa ennesima provocauzione di Channel 4 ha dunque colto nel segno, risvegliando il dibattito fra comunità religiose, ma anche sulla missione dei canali pubblici in un panorama sempre più globale e diversificato.