ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: tangenti e corruzioni nel PP, traballa governo Rajoy

Lettura in corso:

Spagna: tangenti e corruzioni nel PP, traballa governo Rajoy

Dimensioni di testo Aa Aa

Dimissioni del Primo ministro Rajoy.
E’ la folla radunata di fronte alla sede del partito popolare spagnolo a chiederle.

Documenti pubblicati dal quotidiano El Mundo dimostrerebbero infatti l’esistenza di un sistema di tangenti e finanziamenti illegali all’interno del partito al governo.

E la reazione degli spagnoli non si é fatta attendere:
“Siamo in una situazione insostenibile, al limite. Siamo stati governati da delinquenti appoggiati da quella struttura criminale che é il partito. Siamo di fronte a un sistema di corruzione e non possiamo piü accettarlo”, sostiene un manifestante.

“Ci sono oltre sei milioni di disoccupati, abbiamo una fuga dei cervelli preoccupante, giovani costretti ad andarsene da questo paese – gli fa eco un altro ragazzo – Siamo al limite”.

Secondo le carte pubblicate dal quotidiano spagnolo, Rajoy avrebbe ricevuto due assegni per un totale di oltre ventimila euro quando ancora era ministro durante il governo di Aznar.

L’ex tesoriere del partito, Luis Barcenas,in carcere dal 27 giugno per corruzione e riciclaggio nell’ambito di un’altra inchiesta, ha riconosciuto le carte come sue.

Dal partito popolare solo una dichiarazione: “Se ci sono state delle irregolarità nell’utilizzo dei fondi del partito, lo ammetteremo e lo spiegheremo con onestà al popolo spagnolo”.

Tace per il momento Rajoy mentre il suo governo traballa.