ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rajoy su Barcenas: "Meglio parlare d'auto"

Lettura in corso:

Rajoy su Barcenas: "Meglio parlare d'auto"

Dimensioni di testo Aa Aa

La stampa lo accusa, l’opposizione lo incalza e lui se la cava con un abile dribbling.

Incurante della bufera scatenata dagli ultimi sviluppi del caso Barcenas, alle carte che lo accusano di aver intascato finanziamenti illeciti, Mariano Rajoy replica disquisendo di economia e industria dell’auto.

“Tendiamo a parlare di cose spiacevoli – il solo commento del premier spagnolo, dallo stabilimento General Motors di Saragozza – ma dobbiamo anche parlare di cose importanti e positive”.

E positivo non è certo per lui il boicottaggio dell’oppoisizione, che ha disertato il primo giorno di dibattito sulla cosiddetta “legge per la trasparenza”, in attesa che Rajoy riferisca prima in Parlamento, proprio sul caso Barcenas.

“Il suo Partito Popolare è corrotto fino al midollo – accusa Joan Josep Nuet di Izquierda Plural -. Quanto fanno è gettarci fumo negli occhi, per distogliere la nostra attenzione”.

Attentissimi sono invece i madrileni, martedì scesi in piazza per chiedere la testa del premier.

L’equivalente di oltre 25.000 euro, la cifra che avrebbe intascato durante il governo Aznar, secondo i conti dell’ex tesoriere Barcenas, di cui il quotidiano El Mundo sostiene di aver pubblicato alcuni stralci originali.