ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

San Francisco, disastro aereo: una delle vittime forse morta dopo essere stata investita

Lettura in corso:

San Francisco, disastro aereo: una delle vittime forse morta dopo essere stata investita

Dimensioni di testo Aa Aa

Dall’inchiesta sul disastro del Boeing 777 di Asiana Airlines emergono i primi elementi utili a definire le responsabilità e le cause dello schianto sulla pista di San Francisco. L’attenzione degli inquirenti si è focalizzata sul secondo pilota più giovane dei quattro a bordo che era in fase di addestramento su quel volo. Lee Kang-kuk, 46 anni, era supervisionato da un istruttore che agiva come copilota.

Le vittime sono due studentesse della Cina orientale: Ye Mengyuan e Wang Linija. Le due giovani erano dirette in California per prendere parte a un campeggio organizzato dalla loro scuola. Sul corpo di una delle due – rinvenuto vicino a uno degli scivoli di emergenza del volo – sono state riscontrare ferite che fanno pensare che sia stata travolta da un veicolo dei soccorsi. Sarà ora l’autopsia a fare chiarezza.

Sono 182 feriti, di cui 49 in condizioni critiche. Plaude ai soccorsi la chirurga del ‘San Francisco General Hospital’, Margaret Knudson: “I pazienti sono stati trasportati in ospedale davvero velocemente, un lavoro incredibile, lo dico sinceramente: non credo che diversamente in tanti sarebbero sopravvissuti.”

Si aspettano i rilievi delle scatole nere che forniranno ulteriori dettagli, fondamentali per far luce sulla dinamica del disastro. Per ora nessuna ipotesi è esclusa.