ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto a rischio guerra civile

Lettura in corso:

Egitto a rischio guerra civile

Dimensioni di testo Aa Aa

‘I Fratelli musulmani devono partecipare alla transizione e devono essere integrati nel processo di democratizzazione dell’Egitto’‘. E’ quanto sostiene El Baradei in un un’intervista rilasciata al settimanale tedesco “Der Spiegel” prima che la sua designazione a primo ministro di transizione fosse contestata proprio dalla Fratellanza.

I sostenitori di Morsi assicurano che non cesseranno la mobilitazione fino a quando non si concretizzerà il ritorno al potere del presidente deposto.
Militari e polizia sono schierati in forze per prevenire nuovi disordini. Sulla piazza Tahrir; al Cairo; si sono raggruppati manifestanti anti-Morsi.

“Non è tanto importante se sia El Baradei o qualche altro ad arrivare al governo – ci dice quest’uomo – Quel che è importante è superare questo periodo. Non vogliamo assolutamente arrivare ad una guerra civile. Vogliamo che il Paese superi questo momento pacificamente”

Ma la tensione è alta. Le forze di sicurezza
egiziane sono entrate nella redazione del Cairo di “Al Jazira” . In questo clima continuano i negoziati per nominare un nuovo primo ministro. E c‘è anche chi pensa a El Sisi, il generale che ha destituito Morsi.