ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Luca Parmitano e la sua esperienza sulla ISS

Lettura in corso:

Luca Parmitano e la sua esperienza sulla ISS

Dimensioni di testo Aa Aa

La prossima missione nello spazio è destinata a fare la storia centinaia di km sopra le nostre teste. Luca Parmitano è il più giovane astronauta impegnato in una lunga missione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Ha 36 anni, è italiano ed è partito sulla ISS solo poche settimane fa. Gli abbiamo chiesto cosa l’ha colpito di più dell’esperienza che sta vivendo ed ha risposto che sarebbe più facile rispondere cosa lo ha colpito di meno.

“Far parte dell’equipaggio di una stazione spaziale è un’esperienza sensoriale, ogni cosa viene percepita in maniera diversa” racconta Luca Parmitano. “Le cose che diamo per scontate qui non possono essere messe in pratica e quindi ogni volta che mi guardo intorno trovo qualcosa che mi sorprende. È una sensazione diversa. Quello che mi colpisce è il modo in cui la tecnologia sulla stazione spaziale fa parte della nostra vita quotidiana, ma noi ci adattiamo così velocemente che ci sentiamo a casa, anche se siamo circondati dalla tecnologia e anche se tra noi e lo spazio c‘è un muro molto sottile”.

Luca Parmitano prosegue dicendo che una cosa a cui è difficile abituarsi è l’assenza di gravità:
“Quello che era facile a terra, come stare fermi, è quasi impossibile dove non esiste forza di gravità, le cose fluttuano nell’aria tutto il tempo, è impossibile appoggiare una cosa da qualche parte”

Abituarsi a vivere nello spazio, però, non richiede un periodo molto lungo:
“Due settimane sono il tempo che ci vuole per sentirsi completamente sicuri a muoversi in un mondo tridimensionale e per abituarsi a un ambiente con poca gravità” conclude Luca Parmitano.