ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kerviel, tribunale respinge la richiesta di riapertura del caso

Lettura in corso:

Kerviel, tribunale respinge la richiesta di riapertura del caso

Dimensioni di testo Aa Aa

Barba lunga e senza cravatta, look impensabile per un operatore finanziario. Ma per Jérome Kerviel le apparenze non contano più nulla: il tribunale del lavoro di Parigi ha appena respinto la sua richiesta di riapertura del caso che ha portato al suo licenziamento nel 2008.

Sulla testa ha già una condanna penale a tre anni di carcere (ora si attende il verdetto della Cassazione) e il rimborso dei 4,9 miliardi persi dall’ex datore di lavoro Société Générale a causa sua.

Kerviel, che ai tempi dell’arresto aveva solo 31 anni, ha sempre sostenuto che i vertici della banca erano al corrente di quei 50 miliardi di euro di posizioni scoperte su contratti a termine.

In questi cinque anni l’uomo è diventato suo malgrado il simbolo della finanza folle e senza controllo, ritrovandosi come improbabile sostenitrice l’estrema sinistra francese. “Kerviel è innocente”, scrivono sui loro cartelli. È il sistema che lo ha reso così.