ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: Baradei, candidato alla leadership

Lettura in corso:

Egitto: Baradei, candidato alla leadership

Dimensioni di testo Aa Aa

Mohamed El Baradei è il favorito per guidare il governo di transizione in Egitto, dopo essere apparso in tv accanto al generale Al-Sissi che annunciava il colpo di Stato.

Ex direttore dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, nel 2005 ottiene il Premio Nobel per la Pace.

Nel 2003, all’Onu, insieme al capo degli ispettori sull’Iraq Hans Blix, smentisce che Baghdad possieda armi di distruzione di massa, ma i suoi riscontri non fermano la guerra.

Dopo molti anni passati all’estero, nel 2011 partecipa alla rivoluzione contro Mubarak e si presenta alle successive elezioni presidenziali, ma si ritira dalla corsa lamentando la mancanza di un sistema veramente democratico, mentre appare chiaro che la sua popolarità internazionale non ha lo stesso impatto all’interno del Paese.

Oltre che agli occidentali, piace ai liberali laici egiziani ed è a capo del Fronte di Salvezza Nazionale.

Torna alla ribalta negli ultimi tempi con le manifestazioni anti-Morsi. Il 30 giugno 2013 è a piazza Tahrir per chiedere le dimissioni del presidente.