ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: almeno 16 morti e oltre 200 feriti negli scontri

Lettura in corso:

Egitto: almeno 16 morti e oltre 200 feriti negli scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

É incandescente l’atmosfera in Egitto.
Mentre il presidente Morsi ribadisce la propria legittimità nelle strade la violenza aumenta.
Gli scontri tra sostenitori del presidente Morsi e le forze dell’ordine nei pressi dell’Università del Cairo hanno provocato sedici morti e almeno duecento feriti.

In alcuni quartieri della capitale crescono gli incidenti anche tra le due fazioni di pro e contro il governo.
Gli oppositori a Morsi determinati continuano ad occupare tutta Piazza Tahrir.

“La nostra legittimità – dice un manifestante – è nata in piazza Tahrir quando è morto il primo martire e abbiamo osservato il silenzio senza gridare vendetta”.

“In nessun caso entreremo in conflitto – aggiunge un altro cittadino – Resteremo uniti e saldi fino alla fine”.

L’esercito che pretende le dimissioni di Morsi nel ricordare che l’ultimatum scade alle 17 di oggi, si
si è detto pronto a versare il proprio sangue per difendere gli egiziani dai radicali. La svolta della crisi c‘è stata quando anche le forze armate, impegnate nella rivoluzione contro Mubarak, si sono schierate contro Morsi.