ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba: a Strasburgo, il dissidente Fariñas riceve il Premio Sakharov

Lettura in corso:

Cuba: a Strasburgo, il dissidente Fariñas riceve il Premio Sakharov

Dimensioni di testo Aa Aa

La strada per la democrazia è ancora lunga: è il più noto dei dissidenti cubani, Guillermo “Coco” Fariñas, a dirlo, nell’emiciclo di Strasburgo dove ha potuto ricevere il premio Sakharov che gli era stato attribuito nel 2010. Il viaggio fino ad ora non era stato autorizzato dalle autorità dell’Avana.
Fariñas ha sollevato il pugno, per indicare – ha detto – la speranza che la democrazia trionfi un giorno a Cuba.

“Proseguiremo la nostra lotta non-violenta – ha spiegato -, noi siamo il cambiamento perché rappresentiamo il potere di un popolo che non si rassegna a vivere senza le libertà di cui potete godere voi, e che potete esercitare in questo Parlamento. Cuba sarà libera nopn per concessione dei suoi governanti ma per la volontà dei suoi cittadini”.

Da gennaio scorso, Cuba ha una nuova legge, in base alla quale chi desidera effettuare un viaggio all’estero non ha più l’obbligo di chiedere l’autorizzazione governativa, che veniva sistematicamente rifiutata agli oppositori. Questo però non significa che le cose vadano meglio a Cuba, ancora sottoposta a un regime che considera la dichiarazione dei Diritti dell’Uomo come propaganda nemica, ha sottolineato Fariñas, che in vent’anni ha effettuato 23 scioperi della fame, sfiorando anche la morte.