ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La talpa del Datagate rompe il silenzio e accusa Obama: "Fa pressione sui leader mondiali perchè rifiutino la richiesta di asilo".

Lettura in corso:

La talpa del Datagate rompe il silenzio e accusa Obama: "Fa pressione sui leader mondiali perchè rifiutino la richiesta di asilo".

Dimensioni di testo Aa Aa

Edward Snowden accusa il presidente americano Obama di far pressione sui leader mondiali per far si’ che rifiutino la sua richiesta di asilo. La dichiarazione è stata diffusa da Wikileaks poco dopo la notizia di una lettera in cui la talpa del Datagate ha rotto il silenzio dopo otto giorni e si è detto pronto a nuove rivelazioni sulle attività di spionaggio degli Stati Uniti “al servizio del pubblico interesse”.

Nella missiva, indirizzata al governo dell’Ecuador e scritta in spagnolo, l’ex consulente della Nsa sottolinea come Washington lo stia perseguitando illegalmente. Ringrazia poi Quito per averlo aiutato a raggiungere da Hong Kong la Russia e per aver preso in esame la sua richiesta di asilo.

Dal presidente Putin è arrivato l’ok a che Snowden resti in Russia a patto che “smetta – ha dichiarato – di arrecare danno ai nostri parner americani”.

Snowden comunque secondo il Los Angeles Times, ha chiesto asilo politico a quindici Paesi, consegnando la lista al ministero degli esteri russo.