ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guillermo del Toro e i robot

Lettura in corso:

Guillermo del Toro e i robot

Dimensioni di testo Aa Aa

Dimenticate Godzilla e i Transformers.
Esce ‘Pacific rim’ e il regista, premio Oscar, Guillermo del Toro promette di trasportare il pubblico in una nuova era dei film di mostri contro Robot.

Gli alieni di ‘Pacific rim’ non vengono dallo spazio, ma da basi sotto marine sul nostro pianeta. Per combatterli gli umani creano dei giganteschi robot:

“È un grande film d’avventura con robot e mostri giganti – dice il regista – I robot sono guidati dai due piloti, posizionati nella testa della macchina. Uno controlla l’emisfero destro, l’altro l’emisfero sinistro. Devono lavorare all’unisono, come se fossero parte di un’unica mente, per fare in modo che il robot risponda ai comandi. E si tratta di macchine enormi, altre quasi 80 metri, sono come palazzi in movimento”.

Questa pellicola è un tributo ai cartoni animati giapponesi che appassionavano il regista messicano quando era bambino:

“Mi piaceva soprattutto ‘Tetsujin 28’, che, in America s’intitolava ‘The Iron Man’, niente a che vedere col personaggio della Marvel, ovviamente. Parlava di un bambino che controlla un robot. Ero così immerso in quel mondo che, una volta che mi sono ammalato e ho avuto la febbre alta fino a 40°, mentre deliravo, vedevo Tetsujin volare verso i miei occhi. Poi la febbre è scesa e mi sono svegliato, ma a partire da quel momento i robot sono rimasti per sempre impressi nella mia mente”.

L’espressione ‘Pacific rim’ si riferisce all’insieme dei paesi che si affacciano sull’oceano Pacifico e che, nella pellicola, sono confrontati alla minaccia aliena. il film debutta nelle sale italiane l’11 luglio.