ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione in Turchia dopo la morte di un manifestante curdo nel sud est. Ancora proteste e tafferugli a Istanbul

Lettura in corso:

Tensione in Turchia dopo la morte di un manifestante curdo nel sud est. Ancora proteste e tafferugli a Istanbul

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone sono nuovamente scese in strada questo sabato nei pressi di piazza Taksim a Istanbul per protestare contro il governo e la repressione delle manifestazioni, iniziate circa un mese fa.
Ci sono stati alcuni tafferugli.

I dimostranti, sorvegliati da un imponente cordone di poliziotti in tenuta antisommossa, hanno denunciato anche l’intervento dell’esercito contro un gruppo di manifestanti curdi, venerdi’, nel sud est del Paese. Negli scontri, scoppiati a causa dell’ampliamento di un edificio militare, una persona è rimasta uccisa e diverse ferite.

“Non si otterrà pace con avamposti di sicurezza – ha dichiarato una deputata del partito per la Pace e Democrazia, pro – Curdo -. La pace si ottiene con maggior rispetto dei diritti umani, più libertà, più democrazia ma si fa fuoco su persone che difendono questi principi. I militari hanno sparato contro gli abitanti di un villaggio senza alcun avvertimento”.

Il ministero dell’Interno ha aperto un’inchiesta sull’accaduto, mentre il principale partito Pro Curdo ha invitato alla mobilitazione in diverse città del Paese, per spingere il governo a mettere in atto le riforme decise nell’accordo di pace tra Ankara e i separatisti del Pkk.